Se state organizzando una vacanza in Scozia, forse vi sarà utile scoprire quali sono le principali cose da vedere a Edimburgo nel più breve tempo possibile. Sì, perché le attrazioni di Edimburgo sono tante e il tempo corre veloce, per cui potrebbe essere un’ottima idea quella di ottimizzare i tempi e pianificare il vostro itinerario nel migliore dei modi.

La capitale scozzese vi attende con tutto il suo fascino, la sua architettura gotica e il suo spirito celtico e misterioso. Edimburgo è anche una delle più belle città europee, vanta numerose attrazioni, belle architetture e musei. Partiamo alla scoperta delle sue attrazioni più suggestive e immergiamoci completamente nella sua atmosfera medievale!

Per accedere a molte attrazioni cittadine potrebbe essere utile questo acquisto:

Armatevi di pazienza e voglia di camminare, perché nonostante le piccole dimensioni del centro storico, le strade lastricate sono tutto un sali e scendi, quindi l’itinerario a piedi potrebbe essere un po’ faticoso. Il periodo migliore per visitare questa città è la primavera e l’estate, i mesi in cui potreste facilmente imbattervi nei numerosi eventi e festival cittadini.

Partiamo dalla Stazione di Waverley

Il nostro percorso a piedi di Edimburgo inizia proprio dalla principale stazione ferroviaria cittadina. Subito fuori dalla stazione troverete la Market St in direzione di Fleshmarket CI percorrendo la Cockburn St.

Royal Mile è il cuore pulsante della Old Town, la strada più importante di Edimburgo che è a sua volta suddivisa in quattro parti: High Street, Lawnmarket, Canongate e Castelhill.

Ai bordi di Royal Mile si affacciano edifici di 5 o sei piani, ciò che in epoca medievale erano considerati dei grattacieli rispetto alle altre costruzioni cittadine. Al livello sottostante il piano stradale esistono ancora dei livelli dove anticamente veniva ammassata la popolazione povera in pessime condizioni di igiene.

Da Royal Mile al Real Mary King’s Close

Percorrendo la Royal Mile si incontrano i closes, dei vicoli molto stretti che spesso conducono a dei graziosi giardini. Bastano pochi minuti a piedi sulla Lawnmarket per raggiungere a piedi Real Mary King’s Close.

Non tutti i turisti che percorrono questa strada sono consapevoli che sotto ai propri piedi esista una città misteriosa e sotterranea. La particolare conformazione vulcanica di Edimburgo non rese molto agevole il suo sviluppo orizzontale. Per questo motivo la città si sviluppò in verticale. Al di sotto del livello della strada furono costruiti diversi piani abitativi, abitati dalle persone meno abbienti man mano che si scendeva in profondità.

Questo è il momento in cui alcuni di voi potranno mettere alla prova il proprio coraggio: scendere al di sotto del livello della strada per circa 25 metri alla scoperta di questo percorso fatto di cunicoli oscuri e umidi.

Qui hanno vissuto e sono morti moltissimi cittadini tra i più poveri e emarginati di Edimburgo, ne ho parlato in questo articolo.

Il percorso sotterraneo è fatto di ex negozi, distillerie, prigioni e sepolture degli appestati del XVII secolo. Una curiosità che piacerà agli appassionati del genere, proprio qui potreste imbattervi in Annie, una bambina di cent’anni fa che piange per aver perso la sua bambola. È uso dei visitatori portare al fantasma in dono una bambola o delle caramelle per consolarla. Il materiale poi viene devoluto alle famiglie dei bambini più poveri della città.

Cattedrale di St Giles

Un’altra breve passeggiata percorrendo la High St e vi troverete di fronte la Cattedrale di St Giles, patrono di Edimburgo. Da osservare le bellissime vetrate e la statua di John Knox, inoltre la Thirstle Chapel dell’ordine fondato da re Giacomo II con le sue preziose decorazioni.

Greyfriars Kirkyard

Ci spostiamo di circa 10 minuti attraverso George IV Bridge e la National Cycle Route per raggiungere il famoso Greyfriars Kirkyard, un luogo che gli amanti del mistero avranno sicuramente già sentito nominare e letto in questo articolo. La Scozia è terra di esoterismo, misticismo e leggende e la correlazione con i cimiteri come luoghi infestati è molto solida.

Cosa dire del Greyfriars Kirkyard? Potreste vederlo di giorno e rilassarvi passeggiando attraverso i suoi viali come fareste in un parco, una cornice fatta di erba curata e verdissima, alberi e lapidi secolari. Così come potreste venirci di notte e mettervi in ascolto dei rumori e dei passi veloci sul selciato. Come già scritto in questo articolo, trovarsi in un cimitero la sera fa crescere l’adrenalina, mentre le ombre delle sculture si allungano al chiaro di luna… Ah, potreste imbattervi in Bobby, avete letto la sua storia?

Grassmarket

È arrivato il momento di imboccare la Candlemaker Row e dirigersi verso Grassmarket, una piazza che rimane al di sotto del livello delle strade vicine. Questa piazza si è prestata a diverse funzioni nel corso dei secoli, da luogo di scambio e vendita di animali a luogo delle esecuzioni capitali. A questo proposito vi racconto la leggenda di Half-Hangit Maggie, una donna che svolgeva il lavoro di pescivendola e fu condannata per omicidio. Dopo essere stata giustiziata a Grassmarket, il suo corpo partì all’interno della bara per ritornare a Musselburgh, sua città natale.

Ciò che accadde durante il tragitto ha dell’incredibile, la donna si risvegliò e fu lasciata libera perché l’esecuzione non poteva essere ripetuta. Fu così che da allora si aggiunse alle sentenze capitali la frase: “Fino alla morte“. Guardatevi in giro e riuscirete a individuare il locale intitolato proprio a Maggie Dickson.

Castello di Edimburgo

È arrivato il momento tanto atteso da molti di voi, forse la tappa più desiderata: il famoso castello di Edimburgo! Da Grassmarket vi basterà imboccare la Castle Wynd S e passeggiare per qualche minuto. Eccoci finalmente di fronte alla magnifica struttura del castello che domina lo sguardo da ogni angolazione.

Cosa dire del castello, si tratta della più visitata attrazione di Edimburgo che ha un fascino speciale. Nel mese di agosto ospita il Royal Military Tatoo, una parata con coreografie e danze tradizionali. Dopo aver visitato la Stone of Destiny (trono di incoronazione) e la Crown Room dove sono custoditi i gioielli della Corona, è ora di ritornare sulla Castelhill e fare una sosta presso The Scotch Whisky Experience per conoscere la storia del vero whisky scozzese.

Camera Obscura and World of Illusions

Si tratta forse dell’attrazione più antica di Edimburgo, non perdete l’occasione di lasciarvi coinvolgere da giochi colorati e illusioni ottiche mentre vi destreggiate all’interno di un labirinto. Riuscirete a districarvi tra muri magici, ologrammi e illusioni?

Scott Monument

Sulla strada di ritorno verso la stazione un’ultima sosta presso lo Scott Monument, un monumento gotico vittoriano alto 60 metri costruito in onore dell’autore scozzese Sir Walter Scott.

Dungeon

Se vi piace l’adrenalina allora qui siete nel posto giusto. Una volta scesi nelle viscere della città, incontrerete attori in costume e storie agghiaccianti sul passato della Scozia, omicidi e impiccagioni. Non perdete l’occasione di entrare nel labirinto degli specchi.

Avete ancora del tempo a disposizione? Allora potreste dare un’occhiata alle offerte più convenienti per trascorrere una notte a Edilmurgo.

Nel frattempo perché non approfittare per un tour del mistero, con questo fantastico percorso a piedi?