Cosa vedere a Londra tra le sue attrazioni più classiche? Puoi trascorrere in città uno solo o più giorni, ma non puoi perderti le attrazioni più famose di sempre. Che tu abbia più o meno tempo, meglio scegliere il risparmio e muoversi più agevolmente con un pass famiglia come questo:

Londra si presta alla visita di tutti, adulti, bambini, famiglie o chi viaggia da solo. L’unico problema è quello di organizzare i tempi e non perderai nemmeno uno scorcio di questa metropoli poliedrica, vivace e affascinante.

Spostandosi con una linea metropolitana efficiente, ogni volta che il viaggiatore tornerà in superficie avrà l’impressione di trovarsi in una città diversa. Quindi vediamo cosa vedere a Londra per scoprire le attrazioni classiche.

Da Victoria Station a Buckingham Palace

Una volta usciti da Victoria Station, una bella passeggiata ti condurrà alla prima tappa di questo tour di Londra: Buckingham Palace. Il palazzo in stile neoclassico è la residenza ufficiale dei sovrani del Regno Unito.

A palazzo si svolgono molte cerimonie pubbliche, ma la più attesa è sempre il famoso cambio della guardia, un must per la tua vacanza a Londra, una cerimonia dal sapone antico e tradizionale che si tiene alle ore 11.

Ecco qui sotto una fantastica offerta per assistere al cambio della guardia e visitare i saloni di stato.

Abbazia di Westminster

Il consiglio è quello di addentrarsi leggermente all’interno del St. James’s Park in direzione della Collegiata di San Pietro presso l’Abbazia di Westminster. Il parco è abitato da molti scoiattoli che si avvicinano con cautela ai passanti.

L’Abbazia di Westminster è il luogo dove sono stati incoronati molti sovrani d’Inghilterra e il più celebre tra gli edifici religiosi di Londra. L’ingresso è affiancato da due torri campanarie in stile gotico e il sagrato si trova all’interno di una cancellata in ferro battuto.

Big Ben

Come parlare di Londra e non citare il Big Ben? Impossibile non restare a bocca aperta osservando per la prima volta questa splendida opera in stile neogotico tra gli edifici più fotografati al mondo. Si tratta del simbolo stesso della città, chiamato dai londinesi anche Clock Tower. Dopo la celebrazione dei 60 anni di regno della regina Elisabetta, il nome ufficiale del Big Ben è Elisabeth Tower.

È giunta l’ora di attraversare il famoso Westminster Bridge e di arrivare all’attrazione di Londra che piace molto ai bambini: il London Eye.

London Eye

Dopo aver lasciato il Big Ben imboccate il ponte per passare sull’altra riva del Tamigi.. È qui, a metà circa del percorso, che lo sguardo verrà catturato dal London Eye, una delle ruote panoramiche più alte del mondo con i suoi 135 metri di altezza.

Inaugurata nell’anno 2000, salendo sul Millennium Wheel, come viene chiamata la ruota dai londinesi, si gode di una vista impagabile su tutta la città.

Tower Bridge

Dopo una bella passeggiata si arriva finalmente al ponte levatoio più grande del mondo, che collega Southwark alla Torre di Londra.

Il Tower Bridge è una delle icone cittadine, costruito nel 1886, che incanta i passanti per le sue due torri in stile neo-gotico poggiate su dei pilastri. La cima delle torri si può raggiungere in ascensore o salendo circa 300 gradini.

Il Tower Bridge è stata inaugurato nel 1894 e al suo interno si trova The Tower Bridge Exhibition, un museo che racconta la sua storia.

Tower of London

La Fortezza si trova sulla riva del Tamigi e oggi è un punto di interesse turistico molto importante. La costruzione della Torre di Londra risale alla fine del 1066 e, durante la storia, l’edificio ha avuto molte funzioni, tra le quali quella di prigione che hanno visto la nascita di alcune leggende.

Le attrazioni più visitate sono la Menagerie reale e la mostra delle Armature, oltre ovviamente ai Gioielli della Corona inglese (scettro, corona e spada) nella famosa Jewel House.

St Paul’s Cathedral

Ci troviamo nella City di Londra a qualche centinaio di metri dal fiume Tamigi. La Cattedrale di San Paolo è una delle chiese più grandi del mondo e sede del vescovo della diocesi di Londra.

Venne ricostruita in stile barocco nel luogo in cui la precedente cattedrale fu distrutta nel Grande incendio di Londra. Qui si celebrò il matrimonio tra il Principe Carlo e Lady Diana Spencer il 29 luglio 1981.

Eccoci arrivati, stanchi immagino, alla fine di questa prima giornata a Londra. Le cose da vedere a Londra sono tante, ma dopo un bel riposo saremo pronti per ripartire per un’altra elettrizzante giornata. Nuovi luoghi, nuove attrazioni ci attendono.

Intanto perché non dare un’occhiata alle migliori offerte per un buon riposo?

Pronti per una nuova avventura? Ecco il percorso di questa nuova giornata con altre sorprendenti cose da vedere a Londra. La partenza, per comodità, sarà sempre Victoria Station e la prima tappa sarà Trafalgar Square.

Trafalgar Square

La famosa piazza londinese, che commemora la Battaglia di Trafalgar, è uno dei centri nevralgici della città, il luogo dove viene celebrato l’inizio del nuovo anno. Potremo ammirare la famosa colonna dedicata all’ammiraglio Nelson e due splendide fontane in granito. A nord della piazza sorge la National Gallery.

Piccadilly Circus

Questa piazza è più che altro un vasto spazio, realizzato in prossimità dell’incrocio delle arterie stradali più importanti. Da notare la fontana, chiamata Shaftesbury Memorial Fountain, sulla cui sommità è presente la Statua di Piccadilly Circus che rappresenta l’Angelo della Carità Cristiana che qualcuno confonde con il Dio greco Eros. In effetti si tratta di Anteros, figlio di Afrodite e di Ares.

Siamo nel cuore del West End, con una concentrazione impressionante di negozi, il posto giusto per fare qualche acquisto. Non mancano altresì ristoranti, cinema e teatri. La piazza si anima ancora di più di sera, quando le centinaia di insegne al neon creano un effetto luce straordinario. Questo è il posto giusto per una serata mondana nel trambusto della movida londinese, magari nel vicino Hard Rock Cafe (circa 15 minuti a piedi).

Non siamo molto lontani dal 50 di Berkley Square, dove la leggenda parla di una casa infestata dai fantasmi. Curiosi di leggere l’articolo?

Un’altra tappa fondamentale delle cose da vedere a Londra è il British Museum. Lo si raggiunge da Piccadilly Circus in una ventina di minuti a piedi passando proprio a fianco del famoso quartiere di Chinatown. Vogliamo fare una sosta anche qui? Facciamo una breve parentesi e immergiamoci in questa esperienza sensoriale nella cultura asiatica.

Chinatown

Una volta attraversata la porta rossa e oro si è completamente immersi in un altro mondo in miniatura con una concentrazione unica di offerte gastronomiche. Ristoranti, ristoranti e poi ancora ristoranti si alternano a bancarelle e negozi di alimentari. Tutto un concentrato di sapori orientali e esotici.

Passeggiando per il quartiere si vedono ovunque polli appesi alle vetrine e un bel murale (Mural 1888) che ben rappresenta la frenesia e le tinte di Chinatown. Chi si trova a Londra in occasione del capodanno cinese non si può perdere un tuffo nell’esplosione colorata e festosa del quartiere.

British Museum

Pronti per un salto nel passato? Il British Museum custodisce un po’ di tutto, persino la Stele di Rosetta, ed è un enorme contenitore della storia di Africa, Americhe e Asia. La visita al museo occuperà molto tempo, vista l’enorme quantità di oggetti esposti, circa 8 milioni.

Dopo tanta cultura è arrivato il momento di fare felici anche i bambini, alcuni di sicuro non aspettavano altro di mettere piede nella famossima Platform 9 ¾ sulle tracce del maghetto più famoso del mondo.

Platform 9 ¾

Siamo nel quartiere Camden, nella stazione di King’s Cross. Dirigendoci verso il lato destro, prima di arrivare ai binari, è possibile vedere il nuovo e rinnovato posizionamento della Platform 9 ¾, il binario non “visibile ai babbani” e possibilmente fare una bella foto ricordo dopo aver scelto la propria sciarpa! Inutile negarlo, in coda ci sono molti bambini ma anche moltissimi adulti in visibile trepidazione mentre attendono il proprio turno!

Madame Tussauds

Anche questa è un’attrazione che di solito piace molto ai bambini. Il famoso Museo delle Cere londinese attira ogni anno migliaia di visitatori. Durante il tragitto per raggiungere l’attrazione potreste essere incuriositi nel fare una sosta lungo la Lamgham PI, dove sorge il Langham Hotel, un luogo molto suggestivo per via delle sue strane presenze.

Madame Tussauds espone la sagoma di tutte le più grandi celebrità del mondo. Come non lasciarsi tentare da una foto sul divano insieme a George Cloney? Un’altra chicca è la Star Wars Experience e la Marvel Super Heroes 4d Experience. Un’esperienza molto divertente.

Usciti dal Museo delle Cere, dal lato opposto di Regents Park troverete lo Zoo di Londra. Potrebbe essere un’idea per una sosta prima di proseguire verso le cose da vedere a Londra. Si tratta di un’oasi naturale nel cuore della città, che ospita circa 15 mila animali appartenenti a oltre 380 specie.

Lo Zoo è suddiviso in tre aree tematiche: Pink Zone con la valle delle scimmie con cascate e una laguna, la Orange Zone con i pinguini e la Blue Zone con il territorio delle tigri. Non dimenticate anche il Children’s Zoo dedicato ai bambini.

Museo di Sherlock Holmes

Al 239 di Baker Street troviamo il Museo di Sherlock Holmes, dedicato al personaggio ideato da Arthur Conan Doyle all’interno di un edificio in stile georgiano. Nelle avventure di Doyle si legge che Holmes soggiornasse qui nel periodo tra il 1881 e il 1904.

Il primo piano del Museo di Sherlock Holmes è allestito con lo studio dell’investigatore con l’arredamento rappresentato nei film, le attrezzature chimiche, il bastone da passeggio, la lente di ingrandimento, pipa e quaderno degli appunti. Al secondo piano ci sono le camere da letto e, infine, il terzo piano è allestito con scene dei romanzi riprodotte con modelli in cera.

Little Venice

Dimentichiamo per un attimo il traffico cittadino e immergiamoci in questo luogo di tranquillità e silenzio che è Little Venice. Mentre si passeggia lungo i canali, si incontrano house boat e scenari folkloristici che regalano una fuga dal caos di Londra.

Notting Hill

Eccoci in uno dei luoghi più iconici di Londra, Notting Hill è un susseguirsi di case colorate che creano una bella atmosfera magica. Non ci perderemo nemmeno un giro anche a Portobello, un mercato di antiquariato molto amato dagli inglesi.

Soho

Ultima tappa di questo percorso alla scoperta delle cose da vedere a Londra c’è il quartiere di Soho. Lasciati monumenti e luoghi storici rappresentativi della City è ora il momento di un po’ di svago. Non è forse questo uno di quei quartieri che vi ha fatto battere il cuore guardando i depliant di Londra? Per molti è così, Soho è un quartiere magico, con la sua pulsante 24 ore su 24.

Infine, per il divertimento dei vostri bambini, un percorso a loro dedicato:

Londra nei luoghi di Harry Potter

E gli appassionati della letteratura inglese possono dare un’occhiata a questo percorso studiato per loro.