Pentedattilo

Vogliamo parlarvi di Pentedattilo, posto incantato e frazione del Comune di Melito Porto Salvo, in provincia di Reggio Calabria.

Il nome Pentedattilo deriva dal greco e significa cinque dita, un dato sufficiente per immaginare cosa attragga qui i visitatori. Il borgo è infatti ricco di mistero tanto che la rupe sul quale è adagiato ha preso il nome di mano del diavolo.

In questo luogo si è consumato uno dei massacri più sanguinari della Calabria e oggi Pentedattilo è infestato dai fantasmi delle decine e decine di persone che trovarono la morte in questa circostanza.

Entriamo nel mistero

Siamo nel 1686, due famiglie, gli Alberti e gli Abenavoli, vivono in permanente rivalità, finché viene fissata la data di un matrimonio concordato che avrebbe decretato la fine degli scontri.

A rovinare i piani ci pensò l’amante della promessa sposa il quale, nel tentativo di fermare le nozze, la notte prima si recò nel borgo e uccise il rivale.

La sua furia non si fermò qui, il giovane infatti trucidò senza pietà chiunque gli arrivasse a tiro nel Castello. A perdere la vita fu anche un bambino di soli 9 anni.

Come è facile immaginare, non tardò ad arrivare la vendetta, che fu altrettanto sanguinosa e provocò la morte degli esecutori per decapitazione. Le loro teste vennero issate sulle mura a testimonianza che la vendetta era stata compiuta.

Le povere anime inquiete sono rimaste intrappolate nel borgo, che ancora oggi è infestato da molti fantasmi. Queste presenze sono i soli abitanti di Pentedattilo, dopo l’abbandono degli abitanti avvenuta a seguito di alcuni terremoti.

Nel borgo, soprattutto al calar del sole, si respira un’aria carica di aspettativa e inquietudine. Il vento che soffia tra le rocce genera strani rumori, gemiti, bisbigli che mettono i brividi.

La luce della luna mostra le ombre che si allungano, c’è chi scappa e chi rincorre, in una drammatica rappresentazione del massacro che si è già compiuto.

La suggestione a Pentedattilo è la vera protagonista, questo luogo infatti è così suggestivo che ha favorito la nascita della leggenda. Anche i visitatori sono consapevoli di avere una grande probabilità di vedere i fantasmi, soprattutto nella notte del 16 aprile. In questa data, ogni anno, gli spettri si aggirerebbero indisturbati tra le vie del borgo.

Pentedattilo si trova nella frazione del Comune di Melito Porto Salvo, in Provincia di Reggio Calabria

In auto tramite la E45 e strada statale 106 Jonica; da Napoli tramite la A3 e E45 direzione Reggio Calabria

Consigliatissimo il Ristorante Levante, via Rumbolo Melito di Porto Salvo. Cibo di grande qualità con piatti di pesce fantastici come spaghetti ai ricci di mare e grigliata mista

Melito di Porto Salvo ha una discreta scelta di strutture ricettive per prenotare la vostra vacanza estiva, oppure per fermarvi qualche notte durante la visita ai luoghi più interessanti della zona.Una di queste, il B&B Villa sul mare offre stanze comode e curate, alcune con deliziosa vista mare.