Iniziamo un altro percorso del brivido tra i luoghi più misteriosi della Valle d’Aosta, alla ricerca dei luoghi del mistero che più affascinano i visitatori. Questa regione, prettamente montana, ha una straordinaria bellezza ed è ricca di castelli e fortificazioni, il luogo ideale per ritrovare vecchie storie e leggende legate a fenomeni paranormali e alla presenza di spettri. Vediamo quali sono le presenze più inquietanti che infestano la regione.

Fantasmi del Castello di Fènis

Il Castello di Fènis sarebbe infestato dallo spettro di un bambino che si divertirebbe a spostare oggetti e suppellettili, specialmente nei locali delle cucine. Il suo fantasma si sarebbe manifestato ai visitatori, sia di giorno che di sera. La salma del bambino, imbalsamata, sarebbe ospitata all’interno del Castello. Sono molti i racconti che parlano di strane presenze e lugubri rumori all’interno del maniero.

Strani eventi al Castello di Quart

Altro castello, altro fantasma. Questa volta ci troviamo al Castello di Quart dove i testimoni hanno assistito a eventi inquietanti, presumibilmente associati alla presenza dello spettro di una donna giustiziata per un reato non commesso….

Castello di Issogne e lo spettro di Bianca Maria

Gli amanti del mistero e delle leggende da brivido anche qui, al Castello di Issogne, potranno trovare materiale per soddisfare la loro sete. Vi aspetta lo spirito libertino e leggero dello spettro di Bianca Maria, che si diverte a sedurre i visitatori più affascinanti.

Leggende e fantasmi al Castello di Saint-Marcel

Il paese di Saint Marcel offre un bel panorama e siti di sicuro interesse, ma non perdetevi la tradizione che vuole l’ominimo Castello infestato da strane presenze di uomini incappucciati e molto chiacchieroni….

Nel Forte di Bard, struttura costruita e destinata alla difesa del territorio, non potevano mancare le prigioni! Ebbene sì, ben 24, spazi angusti di 1,3×2 metri che anticamente ospitavano decine di prigionieri. Oggi, le prigioni ospitano un percorso multimediale dedicato alla storia del Forte. Continua a leggere

Il castello di Ussel, come del resto tutti i castelli valdostani, e non solo, ci raccontano delle storie uniche e incredibili. Nella loro storia ci sono scritte pagine che parlano di battaglie cruente, di oscuri intrighi, amori impossibili e tradimenti. I protagonisti di queste storie sono bellissime dame in abiti medievali e valorosi cavalieri che le accompagnavano. Continua a leggere

Il castello di Verrès, con la sua struttura rigorosa e solida, è considerato come una roccaforte inespugnabile, che nel corso del medioevo ha ospitato e difeso cavalieri, soldati e dame. Ad aumentare il fascino del castello di Verrès ci sono anche i racconti popolari, che parlano della presenza di un fantasma che vagherebbe per le stanze del maniero. Si tratterebbe di uno spettro dalle sembianze femminili, che viene chiamato…… continua a leggere

Visitare la Valle d’Aosta

Tra le vette della regione spiccano i monti più alti, tra i quali il Cervino, il Gran Paradiso e il Monte Bianco. Visitare la Valle d’Aosta significa tuffarsi in uno spettacolare ambiente montano, fatto di natura selvaggia, cascate, foreste e vallate.

Tra questi boschi la natura la fa da padrona, con una fauna unica che comprende l’aquila reale, lo stambecco e le marmotte. Le mete turistiche richiamano visitatori sia nel periodo invernale che in quello primaverile ed estivo.

Dall’allevamento del bestiamo viene prodotto un eccellente formaggio, primo fra tutti spicca la fontina, ma vediamo qualche chicca della cucina valdostana.

Fonduta

Preparata con un ingrediente prelibato come la fontina, la fonduta viene servita con crostini di pane

Polenta concia

Anche la polenta viene impreziosita con fette di farina e burro fuso

Valdostana

Delizioso secondo di carne, la valdostana viene preparata con fette di carne, prosciutto e formaggio impanati e fritti

Mocetta e involtini di Fénis

Gli involtini di Fénis contengono il rinomano salume chiamato Mocetta, tipico salume di bovino magro essicato. Vengono cotti rosolati nel burro fuso