Si, può essere chiamato il miracolo del congelamento di Jean Hilliard quello che è successo ad una 19enne del Minnesota. Si tratta di uno dei fatti più inspiegabili mai capitati nella storia: una ripresa straordinaria dopo essere entrata nello stato di “solido congelato“.

Jean Hilliard è nata nel 1961 a Lengby, cittadina del Minnesota. Nel 1980, la ragazza è rimasta coinvolta in un incidente stradale di notte, restando per ben 6 ore ad una temperatura di -30° (-22° F).

Jean ha subito un gravissimo congelamento, ma nonostante tutto è sopravvissuta senza riportare nessun danno fisico o neurologico. Il suo recupero è stato definito come un miracolo: il miracolo del congelamento di Jean Hilliard.

L’incidente

È il 20 dicembre 1980 quando Jean sta rientrando a casa in auto dopo aver trascorso una serata con gli amici. La temperatura esterna è molto bassa e le strade secondarie ghiacciate, è stata questa forse la causa dell’incidente.

L’auto su cui viaggia, una Ford LTD, a seguito dell’impatto è fuori uso così Jean decide di raggiungere la casa di un amico a circa 3 chilometri di distanza. Una volta giunta di fronte alla sua porta, però, crolla al suolo priva di sensi.

Il ritrovamento

La ragazza viene ritrovata molte ore dopo, verso le 7 del mattino, nello stato di “solido congelato“, così è stata definita una volta trasportata all’ospedale di Fosston.

I medici hanno riscontrato una temperatura corporea così bassa da non riuscire a misurarla con un termometro e la pelle del corpo era dura e difficile da forare con un ago per inserirle una flebo.

Per i medici era pressoché morta

I famigliari di Jean furono avvisati che la ragazza probabilmente non aveva nessuna possibilità di riprendersi visto lo stato gravissimo in cui versava.

Fu lasciata in una coperta termica, mentre la famiglia attendeva pregando in un miracolo. E probabilmente il miracolo è avvenuto, perché ad un certo punto Jean è ritornata alla vita.

La ripresa

Nonostante gli occhi spalancati e non rispondenti alla luce, il suo cuore non aveva smesso di battere, anche se a 12 battiti al minuto. Ad un certo punto, il corpo della giovane è stato scosso da convulsioni violente e, subito dopo, ha ripreso conoscenza. Qual é stata la fortuna di Jean? Perché è sopravvissuta?

Secondo i medici il tasso alcolico nel suo corpo ha impedito che i suoi organi congelassero e che la ragazza subisse danni irreversibili a organi e arti. Una volta svegliatasi, Jean era solo un po’ confusa ma mentalmente e fisicamente integra.

I medici assistettero con stupore anche alla scomparsa del congelamento dalle sue gambe, senza nessun segno o necrosi. In tutto Jean Hilliard rimase 49 giorni in ospedale ma oggi può raccontare la storia del suo miracolo.