Le persone più sfortunate del mondo lo sanno bene, ci sono tanti modi per allontanare la jella! Si possono effettuare riti scaramantici e gesti per scrollarsi di dosso la sfortuna, ma spesso questi espedienti non servono a molto. Quando uno è sfortunato, è sfortunato!

Erik Norrie

Uno dei primi nomi che viene in mente parlando di persone sfortunate è proprio quello di Erik Norrie, un pescatore di 40 anni di Largo (Florida). Cos’ha di speciale la vita di Norrie per essere menzionata in questo articolo? Ebbene, Erik è tra le persone più sfortunate del mondo!

L’ultima “sfortuna” di Erik, che ha raccontato la sua storia al quotidiano “Daily Mail”, si è consumata durante una battuta di pesca nelle Bahamas del nord. Erik si trovava al largo delle Isole Abaco quando è stato attaccato da uno squalo che gli ha procurato una profondissima ferita alla gamba destra.

Fortunatamente, la moglie e i figli presenti all’incidente hanno allertato subito i soccorsi e un trapianto tempestivo gli ha permesso di non perdere la vita. Dopo un lungo ricovero al Tampa General Hospital, Erik ha potuto finalmente ritornare a casa.

La sfortuna, nel suo caso, ha voluto che fosse quell’uno su 11,5 milioni di probabilità che ci sono di essere attaccato da uno squalo: “E’ stata una corsa dura. Pensavo davvero che stavo per morire”.

L’attacco dello squalo è però solo l’ultima delle “sfortune” capitate a Erik, che ha già affrontato ben due attacchi da parte di una scimmia, poi un incontro ravvicinato con un serpente e, per non farsi mancare nulla, è stato colpito da un fulmine! Per fortuna Erik, nel frattempo, non ha perso la voglia di sorridere.

Roy Sullivan

Parlando di fulmini, Roy Sullivan può a pieno titolo dire la sua. L’uomo, infatti, vanta il triste record di essere stato colpito ben 7 volte da un fulmine! Siccome esiste una possibilità su 3000 di essere colpiti da un fulmine, Sullivan è entrato nel Guinness World Record.

Jason e Jenny Cairns-Lawrence

Jason e Jenny Cairns-Lawrence possono vantare un altro record: di essere sopravvisuti per ben 3 volte ad un attacco terroristico. La coppia, infatti, si trovava a New York proprio quel tristissimo 11 settembre 2001. Dopo essere sopravvisuti all’attacco terroristico, non avrebbero mai immaginato di dover ripetere la drammatica esperienza.

Invece, nel destino dei coniugi era scritto che si sarebbero trovati altre due volte nel mezzo di un evento così tragico. La prima volta accadde quattro anni dopo, quando la coppia era a Londra, città colpita dal più pesante attacco terroristico della storia dell’Inghilterra.

Infine, nel 2008 i Lawrence si trovavano a Mumbai (India), quando un attacco terroristico portò alla morte di 173 persone. Anche in questa circostanza Jason e Jenny sono usciti indenni, chissà se avranno perso la voglia di viaggiare?

Tsutomu Yamaguchi

Che dire di Tsutomu Yamaguchi? L’uomo si trovava a Hiroshima proprio quel 6 agosto 1945, quando esplose la prima bomba atomica. Dopo essere guarito dalle numerose ustioni e ferite, Tsutomu tornò nella sua città natale: Nagasaki!

Qui lo attendeva la sua seconda esperienza con la bomba atomica! Anche in questo caso, l’uomo riportò solo qualche ferita ma si salvò, un caso davvero unico.

Violet Jessop

La sfortuna tocca proprio tutto, anche gli elementi naturali, come il mare. La storia di Violet Jessop è molto particolare e la sua sfortuna consiste nel causare l’affondamento di qualsiasi nave dove si trovi a salire! Una bella seccatura per i lupi di mare.

Violet si trovava a bordo della Olympic nel 1911, quando il transatlantico si scontrò contro una nave da guerra. Più tardi, era a bordo del Titanic ed infine, nel 1916, la donna salì a bordo del Britannic, il quale colpì una mina e si inabissò in pochi minuti.

Jeanne Rogers

Un’altra donna che si porta dietro un’energia negativa è Jeanne Rogers. Dopo essere stata colpita due volte da un fulmine, Jeanne ha sperimentato l’aggressione di un pipistrello che le si è attaccato ai capelli procurandole diverse ferite.

La Roger, ha commentato così la sua sfortuna: “Le persone pensano che io sia paranoica quando cammino lontano dai tombini, o non passo sotto le scale. Ci sono molte cose che non faccio perchè so cosa accadrebbe. Morire non mi fa paura, ma vivere mi terrorizza

E come darle torto dopo essere sopravvisuta ad una rovinosa caduta da una nave da crociera, un’aggressione violenta con tentativo di strangolamento, la caduta in un tombino aperto e una ferita da arma da fuoco?

Henry Ziegland

Un uomo che dire sfortunato sembra troppo poco! La sua storia inizia nel 1883 quando Henry è ragazzo e decise di lasciare la sua fidanzata di allora. La ragazza la prese così male che si suicidò innescando sciagure a catena.

Il fratello della donna, infatti, si recò a casa di Henry e gli sparò, per poi uccidersi con la stessa arma. Il proiettile indirizzato a Ziegland, però, finì per incagliarsi in un tronco d’albergo ed Henry non fu ferito.

Il destino attendeva Henry due decadi dopo, quando decise di rimuovere l’albero dalla sua proprietà facendo esplodere della dinamite. Lo scoppiò liberò il proiettile destinato a lui, che finalmente potè giungere a destinazione uccidendolo sul colpo.

Robert Todd Lincoln

Infine, un uomo che ha dimostrato di non attirare la sfortuna direttamente su se stesso ma di portare sfortuna a chi lo circondava. L’uomo era il figlio di Abraham Lincoln, conosciuto come Grim Reaper (cacciatore di anime).

Quali furono le vittime della sfortuna di Robert? Partiamo da suo padre, che fu assassinato. Ci fu poi l’uccisione di James Garfield nel 1881 in sua presenza ed infine l’assassinio di Williamo McKinley.

John Wade Agan

John stava parlando al telefono quando fu colpito da un fulmine. Successivamente fu rapinato mentre era alla guida del suo taxi ed, infine, subì la doppia aggressione da parte di due serpenti e un accoltellamento gravissimo.

Che dire? Quando pensiamo di essere sfortunati, ricordiamoci che c’è chi è più sfortunato di noi e chi è tra le persone più sfortunate del mondo.



 24 total views